13 April, 2009

Il Seaport, la nuova vecchia New York 1ª PUNTATA

I locali a New York hanno una vita media molto bassa. Anche per questo alla fine di questa città non ci si stanca mai. Sembra sempre nuova, sempre diversa. Proprio pochi giorni fa ho scoperto, ad esempio, l’esistenza del Greenhouse “il primo locale (discoteca, piano bar e spazio eventi) della Grande mela completamente ecofriendly”, come ci racconta Marzia di Ecoaroma.

Ma a volte si scoprono dei veri e propri “pezzi” di città sconosciuti fino a pochi giorni prima. È il caso del Seaport, una piccola Pier 39 sorta a south Manhattan, proprio di fronte a Brooklyn, che merita davvero di entrare al più presto nelle guide sulla grande mela.

Grazie a delle sovvenzioni statali, è stato possibile ricostruire questa parte storica della città (ricordiamoci che la punta di Manhattan è stata la prima zona a essere abitata).

Ci troviamo a Fulton Street, a pochi blocks da Wall Street, in pieno Financial street, ma con scenari totalmente diversi.

Il Seaport si presenta come una piccola oasi turistica: ristoranti, negozi, mercatini, viali pedonali, e servizio taxiboat. Nel viale centrale c’è anche un Abercrombie&Fitch. Agli amanti del Brasile si consiglia una visita al museo dell'Amazzonia. Ma è davvero sorprendente vedere i grattacieli attraverso centinaia di alberi di barche a vela e sentirsi di nuovo in quello che fu un quartiere molto vivo fino alla prima metà del 1900.

Passeggiare per questa nuova New York è molto suggestivo, perché si possono vedere contemporaneamente Brooklyn e il ponte e la punta di Manhattan. ma soprattutto, si può andare da Barbarini e riscoprire il vero sapore dell'Italia made in New York...

6 comments:

antonietta said...

beata te!

Kazu said...

Ho sempre amato gli alberi delle navi, da bambina pensavo che fossero la salvezza degli uccelli che si perdevano in alto mare.

PS. cosa c'è di buono da Barbarini? :)

Fra said...

Sembra davvero un angolo incantevole della città...indubbiamente una piacevolissima scoperta

Stefania Campanella said...

Da Barberini pranzeremo nella seconda puntata:)

Marzia said...

Grazie per la citazione ;-)

giardigno65 said...

La città che non dorme ma e mangia sempre fuori ...

Related Posts with Thumbnails