26 February, 2009

Giorgio on my mind


Nel mese di febbraio, tra i blogger che scrivono su New York se ne è aggiunto uno d’eccezione: Giorgio Armani. Il blog The Moment dedicato alla moda sul NYT ha, infatti, ospitato una serie di post del noto stilista.

Sarà perché è nato lo stesso mio giorno, sarà perché ultimamente le mie passeggiate si sono sempre concentrate al di sotto della quarantaduesima, oggi mi concedo un salto nella strada più lussuosa di Manhattan, in occasione (ne hanno parlato in tanti) dell’apertura del palazzo Armani a New York.


Gli architetti che si sono occupati del progetto (due qualunque, si tratta solo di Massimiliano e Doriana Fuksas) hanno concentrato le loro energie sulla scala: davvero un’opera d’arte, sembra di stare al Guggenheim. Inutile dire, che è il collegamento tra i vari piani di questi 4.000 metri quadri dedicati a donne e a uomini stregati dal Made in GA. All’ultimo piano, immancabile, una splendida terrazza, con Central Park sul fondo e il ristorante (cucina innovativa e raffinata, proposta da Lorenzo Viani e dal suo Chef). A Milano, Armani ospita il ristorante Nobu di cui ricordo un eccezionale merluzzo al miso nero, che qui a Manhattan ha diverse sedi, più a "sud".

Trovo imperdibile il video che riassume tutti i lavori, dalla stretta di mano al taglio del nastro. Nonché i numerosi Vip accorsi per l’evento, da Ricky Martin a Vittoria Beckham:



Ora la Fifht ha la sua griffe in più. Ma la domanda sorge spontanea: chi invece si è fatto da parte? Secondo le mie ricerche al 717 della Quinta, fino a qualche anno fa c’era la sede Merryll Linch, banca d'investimento con sede a New York.


Va ricordato che Giorgio ha fatto una cospicua donazione al The Fund for Public School in occasione dell'inaugurazione del suo concept store e che quelli del PETA, hanno manifestato fuori dallo store (pare che Giorgio si fosse impegnato a non utilizzare pellicce per le sue collezioni... e invece).


In ogni caso, benvenuto Giorgio. Sicuramente, dopo aver letto il post di Zen sullo store Armani a Tokyo hai voluto aprire anche qui, per dare modo anche a The City di scrivere sullo stesso argomento. L'ho capito solo ora. Grazie di cuore.

6 comments:

dede said...

discretissimo il nostro Giorgio, non mi aveva detto niente

Carla said...

Ciao stefania!
Niente male ehhh!
Rispetto a quello di Milano questo gli fà un baffo ;)
Una scala da museo e posso immaginarmi la terrzza con vista su Central Park...
Saluti & baci

Kazu said...

Ora posso confessartelo. Io sapevo tutto, ma Giorgio mi ha chiesto di tenere il segreto per farti una sorpresa...

Stefania Campanella said...

Dede: sarà ascendente acquario:))

Carla: però una volta a Milano ci ho incontrato proprio lui, Giorgione;))

Kazu: eh brava la mia pestina san

occhidaorientale said...

...Grazie di essere passate da zouzou!
Sono davvero felice di avervi incontrate.

Un bacio.


Mry xxx

Marzia said...

Ah ah Giorgino prima dici no alle pellicce e poi cambi idea...non si fa. Lascia in pace gli animali o smetto di sognare un tuo jeans in ecocanapa!

Related Posts with Thumbnails