26 December, 2008

良いお年をお迎えください。Aspettando il Capodanno.


Quando Tokyo prenderà improvvisamente le sembianze di un ammasso di cemento e vetro, il suo bel cielo azzurro e limpido non basterà più per farvi alzare dal letto con il sorriso e il miglior ramen di Shibuya non scalderà più il vostro cuore beh, non preoccupatevi. Avete solo bisogno di andare in vacanza.

In Giappone il Natale è una pura e semplice festa commerciale, perciò - escludendo le mie 4 tradizionalissime mura - per godervi riposo e mangiate dovrete attendere il Capodanno.
C'è però l'occasione di farsi qualche giorno di fila approfittando del Tenno Tanjobi, il compleanno dell'Imperatore Akihito che, dal 1989, ricorre il 23 dicembre. E quest'anno è capitato di martedì, davvero niente male.

Se amate sciare, intorno a Tokyo ci sono diverse possibilità. Con soli 80 minuti di shinkansen potrete andare in giornata a Yuzawa, nella prefettura di Niigata. Oppure concedervi una notte a Nozawa, famosa per i suoi impianti all'avanguardia e le meravigliose stazioni termali.
Se invece vi limitate a sport meno impegnativi, per esempio lanciare palle di neve oppure passeggiare mangiando delizie come la sottoscritta, concentratevi solo sul relax e puntate a luoghi decisamente meno trafficati.


Munitevi di due giorni di riposo e un biglietto per Nagano, a solo un'ora e mezzo da Tokyo. La città è dominata dal meraviglioso complesso del Zenkō-ji, antico Tempio buddista famoso per le storiche battaglie del quindicesimo secolo. Potrete arrivare in cima in soli 10 minuti di bus e pranzare con un ottimo sansai teishoku, menu fisso a base di gustosissime verdure di montagna (the City apprezzerebbe moltissimo). La via per il Tempio è costeggiata da diversi deliziosi negozietti di cibi tipici e artigianato, ma il punto forte è la boutique del vino St. Cousair, che produce un merlot interessante.


Due giorni di neve, relax, cibo. Uno dei migliori modi per attendere il Capodanno.

10 comments:

francy said...

Passeggiare mangiando delizie è uno sport niente male, però anche lanciare palle di neve è proprio figo!!!
U bacione!

Iuitirus said...

Buon annoooo!

nicolacassa said...

Si, io avevo bisogno di una vacanza dopo soli 10 giorni!! Shikoku è stato un bel relax, ma anche la neve è da provare, anche perchè qui in Sardegna non ce n'è tanta, anzi... :)

nicolacassa said...

(Vedo che non c'è traccia di nuvole, ma l'ho presa tutta io la pioggia del 2008???) :)

Kazu said...

Francy:
potrei diventare presto campionessa mondiale :D

Iuitirus:
Buon annoooo ^^

Nicola:
L'estate in Giappone è terribilmente piovosa e calda, vieni in autunno la prossima volta ;)

Elisabetta said...

... io continuo a preferire i +40°...

Rob said...

Io non ho mai vissuto la neve in Giappone... vabbè, qualche giorno fa davano un "forse 10 cm. di neve" a Osaka ma si è visto ben poco.... qualche debole fiocco. Negli anni passato ho visto nevicare rare volte e tra queste credo solo una volta la neve è rimasta "visibile" per oltre un giorno.
Vorrei comunque gustarmi un panorama nevoso in Giappone, magari proprio in un onsen all'aperto assieme a qualche "bionda" ^^

Kazu said...

Eli:
devi provare almeno una volta e poi mi dirai...

Rob:
io non ho mai vissuto la neve in Sardegna (eppure c'è, vi assicuro), se non nel lontano 1985 quando nevicò incredibilmente per tutta Italia ^^
PS. all'onsen ho preferito un ottimo sake della casa ;)

Cinghius - Andrea said...

La neve in Sardegna si vede di raro fuori dal Gennargentu, come diceva Kazu si ricorda l'85 e, se non erro, il '90.

Quindi sono, diciamo, 18 anni che non vedo neve...dovrei fare una capatina a Merano e dintorni :-)

Nel frattempo, faccio i miei auguri di buon 2009 a tutti ed in particolar modo alle padrone di casa :-)

Elisabetta said...

...guarda... potrei sacrificarmi solo per il sansai teishoku...

Related Posts with Thumbnails