19 October, 2008

A Baby New York


Le strade di Manhattan per me sono tanti specchi magici, come quello di Alice (già lo dissi in uno racconto alcuni post fa). Sono passaggi verso infiniti paesi dei balocchi, da cui è sempre difficile distaccarsi.

Anche se qui tutto è effimero, sogni inclusi, Alice in the City c’è davvero. È una bellissima fontana dentro Central Park, dove spesso delle fatine leggono delle favole ai più piccoli.
Provate a immedesimarvi in un bambino o in una bambina e seguitemi. Andremo alla scoperta della New York vietata a i maggiori (per modo di dire).


Dirigiamosi verso il Plaza, attraversiamo la Quinta, saltiamo il cubo trasparente con la mela dello store Apple e facciamo tre gradini… lo specchio ci ha appena trasportato in un paradiso dei giocattoli, quello di F.A.O. Schwarz.


Dinosauri giganti minacciano tutta l’area a destra della sala LEGO, dove un abile King Kong ripete le sue celebri scalate. Barbie con abiti firmati dai più grandi stilisti di moda, lecca-lecca di cinque metri, peluche di tutti gli animali, anche degli invertebrati (devo comprare quello a forma di ameba, assolutamente)... Oh se ci perdiamo, ci vediamo davanti alla Party Room.


Ho letto su un altro blog che c'è anche "la postazione self made delle macchinine Hot Wheels: il bimbo si siede, sceglie al computer la sua versione personalizzata e in 20 minuti il giocattolo è pronto...".

Vi siete divertiti? Ora andiamo a Herald Square, per visitare l’altro imperdibile negozio:Toys 'r us. Appena entrati non crederete ai vostri occhi: c’è una ruota del Luna Park con tanto di bimbi e di genitori sopra che girano non so a quanti metri di altezza.


Che meraviglia, ci passerei tutto il giorno qui. Avete visto il piano intero dedicato al Muppet Show? Fantastico. Ci sarebbe anche il Walt Disney Store (210 West 42nd Street). Ma io ho un po’ di fame. Vorrei andare a prendere un gelato all’Haagen Dazs Store. Pensate che questo ice-cream è stato inventato all’inizio degli anni 60 qui accanto, nel Bronx.

Dimenticavo: avete visto il cane a tre teste? Che paura...

Just play.

8 comments:

Kazu said...

Chiaramente mi ci devi portare ASSOLUTAMENTEE ^^
Penso che potrei passarci le giornate in un posto così...

dede said...

mi hai di nuovo preceduta, stavo per mettere anche io un post su Fao Schwarz (rimandato)
A me non è sembrato per niente un posto accattivante, con quegli enormi inquietantissim i peluches.

calendula / trattalia said...

non fatemi mai entrare in un negozio di giocattoli perchè ci lascio un paio di stipendi....ma il cane a 3 teste e Fuffy? il cane del 1° libro di Harry Potter?... gli somiglia tantissimo
ahahaah!!

sobritish.splinder.com said...

mi piace tantissimo questo blog! ti posso linkare, vero?

Chantilly said...

devo andarci assolutamente, senza dubbi e al più presto! trooooooppo forte.

Cinghius - Andrea said...

Caspita, questo è in grado di far sembrare un negozietto di paese anche la Kiddyland che c'è in Omotesando!

Mi sa che è una lotta all'ultimo stupore con Hamleys a Londra!

(*Sospiro*) Un altro luogo da aggiungere alla lista dei desiderata...

Marzia said...

Qualche ricco e grasso bambino "ammerikano" ha davvero ricevuto in dono il cane a tre teste? Voglio dire era proprio in vendita? Com'è difficile essere genitori...br che paura...

astrofiammante said...

meno male che ho i figli grandi....
bè....a pensarci......non so se è meglio o peggio :-)))) ciaooo!

Related Posts with Thumbnails