03 June, 2009

品品。Mai dire bonsai.

Foto da www.sinajina.com

Succede che, bighellonando per i piani del department store Matsuya a Ginza, magari alla ricerca di un dono last minute o magari per ammazzare il tempo prima di un appuntamento, ci si imbatta in qualcosa di davvero singolare.

Lo stand della scuola di bonsai Shinajina è tutto raccolto in un angolo. Proprio come recita la parola (bonsai significa letteralmente "coltivato in vaso"), ci troviamo di fronte a una serie di piantine in miniatura, coltivate in moderni contenitori. Ma questa volta c'è qualcosa di diverso: il piccino è veramente piccino, e la bellezza di questi bonsai si ammanta di una tenerezza inenarrabile.

Foto da www.sinajina.com

Certamente gli amanti della tradizione bonsaistica non distoglierebbero mai lo sguardo da un pino nero in stile bunjin che, come recita Wikipedia, "è quello più elegante fra tutti e simula un albero nato in un luogo scomodo, come ad esempio coperto da altri alberi oppure in una zona spesso colpita da fulmini o da eventi atmosferici. La chioma si sviluppa solo nella parte più alta ed è spesso molto ridotta come anche la dimensione del tronco. L'albero ha infatti speso la maggior parte delle sue energie per crescere in altezza alla ricerca della luce in concorrenza con gli alberi vicini."



Eppure, anche se l'atmosfera non è così elevata come in altre Scuole, in me la curiosità è nata. Sarà perché questi minuti capolavori sono venduti su internet a prezzi altrettanto piccini (le cui dimensioni sono definite addirittura in millimetri...), e viene anche offerto il servizio di progettazione giardini. Inoltre, dato che presso la sede di Okusawa ci sono corsi di 5 lezioni per imparare ad allestire piccoli bonsai, stiamo a vedere che ho trovato il modo di rinfrescare il mio spirito durante il caldissimo mese di luglio?


5 comments:

vivi.roma said...

Konnichiwa Kazu-chan*

Dopo tanti giorni vertiginosi finalmete ho potuto aprire i blog con calma e ho trovato il tuo ultimo articolo così tenero^^
É un ben passato che le mie amiche più grandi di me hanno appassionato a bonsai e mi offrivano lo spazio tranquillo con il te’ verde fatto con tenerezza, e ora quasi quasi sta arrivando questo piacere anche a me^^
Proprio la domenica scorsa camminando alla zona di Edo jocho(江戸情緒) sentivo anche la bellezza tranquilla di questi piccoli verdi...
!! Mi sono ricordato anche i carolosissimi saluti da Takayuki-san & Eiko-san per Te e per Voi☆ Takayuki-san è un giardiniere professionale in stile giapponese, li visitiamo insieme un giorno^^
Allora ... いってきます!

Vivi

P & M said...

... che dire, questi piccoli bonsai hanno una fragilità e una delicatezza che guardandoli hanno suscitato in noi proprio tanta armonia e serenità... peccatato che non trovandoci in Giappone ma in Italia non possimao vederli dal vivo...

Kazu said...

Vivi-chan:
tra l'altro la prima volta che ho visto un dolcissimo kokedama è stato proprio a casa tua ^^ Grazie a Takayuki-san mi sono appassionata di muschio giapponese e sarebbe per me un sogno poterli andare a trovare *(^_^)*

P&M:
sono talmente piccini che sembrano fatti da mani di fata :)

nicolacassa said...

Che belli! Davvero stupendi!!

francy said...

Bellissimi!!!!

Related Posts with Thumbnails