21 March, 2010

Una parte di lei

Sarebbe bello se nelle guide dedicate alle nostre città preferite fossimo nominati anche noi, come parte integranti delle stesse. Io, ad esempio, mi collocherei in qualche street del Lower East Side e sarebbe stupendo leggere su una mappa il mio nome nel punto della città che più sento mia. Stupendo, ma nello stesso tempo impossibile.


Il fatto è che sentiamo di appartenere alle città che più amiamo. E quando gli stiamo lontani ci mancano. Basta un odore, una foto o una musica per rivivere la meravigliosa sensazione di trovarci di nuovo lì.


Per quanto riguarda New York e le musiche che possono evocarla, è curioso constatare come la maggior parte degli artisti più famosi le abbiano dedicato almeno una canzone: REM, Sex Pistols, ACDC, Chicago... ma c’è soprattutto una canzone che ha il potere di riportarmi a Manhattan tutte le volte che la ascolto: sto parlando, come molti avranno già immaginato, della canzone che nel 1985 divenne l’inno ufficiale della città, New York New York.


Gli autori di questa canzone sono John Kander (per la musica) e Fred Ebb (che ne scrisse il testo) che la composero per l'omonimo film musicale, interpretato da Liza Minelli (che la cantava) e da Robert De Niro, per la regia di Martin Scorsese. Ma nei primi anni 80, fu Frank Sinatra a darne una versione indimenticabile e irripetibile. Anche se l’interpretazione di Liza (nata a Los Angeles) è intensa ed emozionante, (se volete ecco un suo duetto con Raffaella Carrà e uno con Pavarotti), per me Frank è Frank. The Voice era nato nel vicino New Jersey e fu molto legato a New York, forse anche per questo riuscì a impossessarsi della melodia:



Il testo rispecchia l’idea che molti hanno di New York, o per lo meno quella che se ne ha in questo blog: una città da percorrere a piedi, per scovare la sua essenza strada dopo strada, angolo dopo angolo. Per poi risvegliarsi, nella città dove tutto è ancora possibile, per inseguire un sogno e realizzarlo, sempre che lei, la città, lo voglia:

Queste scarpe vagabonde, continuano a vagare

Dritte fino al suo vero cuore

New York, New York
Voglio svegliarmi, in una città che non dorme mai

E scoprire che sono il re della collina
 Al top del successo
...Se posso farlo qui, posso farlo ovunque

Sta a te, New York, New York

Sono pienamente d'accordo con Madonna (nata a Detroit), che prima di cantare la sua I love New York afferma "Per me New York è uno stato della mente, è avere qualcosa da dire".
E forse, aggiungerei io, anche da sognare.



14 comments:

dede said...

HHHHHMMMMMMMM (sospiro)

The City said...

dede: sono stata troppo romantica?:)))

Gatsby said...

Vai così sul classico?
La canzone che invece ricorda tremendamnete New York (per quanto mi riguarda) è questa: http://www.youtube.com/watch?v=fQ5f3VspUUQ sia il ritmo, sia il testo, sia il video. Pienamente Newyorkese.
Non seguo questo blog da tanto e non ho letto tutto.. ma a quanto ho capito hai vissuto lì.. grande!

The City said...

Gatsby: sì. Sì sì sì metto nella mia New York's compilation anche la tua. Ci sta. Pemsa che mio sogno è fare un elenco di tutte le canzoni su New York. Comunque, per ringraziarti del link, ti lascio la canzone che sento quando non vado per niente sul classico... http://www.youtube.com/watch?v=P0noOckfq0Q fammi sapere se ti piace, Grande Gatsby;)

Gatsby said...

Jeff, Jeff, Jeff! Amo alla follia quell'uomo! Quindi inutile che ti dica che quella canzone mi piace parecchio!!!
Bell'idea questa della lista, se pesco qualcos'altro di interessante te lo segnalo =)
Io ad esempio ho sempre sognato di imparare a maneggiare qualche programma sui video e farne uno con la stessa tecnica che usano in quello che ti ho segnalato, ma suppongo che non ci riuscirò mai, quindi ho pensato di accontentarmi di snaps fatti con photoshop, lì dovrebbe essere decisamente più semplice =)

Carla said...

I sogni son de...si...deriiiii :)

Bellissime le canzoni su N.Y. oltre al must di Frank Sinatra (sottitenso :)

Una città d'incanto...la seconda foto è meravigliosa.

Ciao!

The City said...

Gatsby: be' se ci riesci faccelo sapere che ti dedichiamo un post;)

Carla: anche a me è piaciuta tantissimo, se ci clicchi sopra vedi dove l'ho scovata;)

Kazu said...

Beh, per me il massimo sarebbe avere "Zen and the City Street" (o Avenue) a NY e "Zen and the City Doori" a Tokyo ^_^

palbi said...

empire state of mind come dice Jay Z

Fra said...

Si hai proprio ragione NY è veramente uno state of mind. Canzoni, film, sapori, fotografie la rendono così familiare e allo stesso tempo così distante!
Un abbraccio
fra

brunodentista said...

la vedo dura a Tokyo un segnale coma quello della foto di NY che indica 2 strade

The City said...

Ahha hai ragione Bruno. Kazu come potrebbe essere "l'indirizzo"? Una volt ami hai spiegato come funzionano le strade a Tokyo ma non me lo ricordo...

brunodentista said...

when the street has no name forse l'hanno scritta a Tokyo li vanno con piantine di fermate di metropoplitana alberghi templi e quant'altro

Kazu said...

Complimenti Bruno, la fiera dei luoghi comuni. Le strade principali hanno nomi bellissimi, dedicati alla natura e ai Templi e alle porte antiche della città. Io per esempio abito in via dei Salici piangenti. Tra i prossimi post spiegherò come funziona il sistema toponomastico a Tokyo, stay tuned :)

Related Posts with Thumbnails