18 June, 2008

Hic et nunc a Bedford Ave.

Anni fa, oltrapassai il ponte di Williamsburg e mi ritrovai in un pezzettino di Brooklyn abbastanza anonimo. L’unica attrazione furono il quartiere fatiscente abitato solo da ebrei hassidici con le basette allungate a boccolo e Domsey’s. Un palazzo di sei piani dedicato all’abbigliamento usato, ora trasferito chissà dove.

Oggi, invece, dalla fermata di Bedford Avenue a quella di Marcy Ave. (20 minuti a piedi senza fermarsi) vi troverete a percorrere la strada della creatività in fermento. Incontrerete artisti di strada, murales originali, negozi vintage autentici e appetibili (di solito sembrano solo l’armadio di mia nonna), insegne pubblicitarie rimaste in piedi dagli anni 50.

Vi consiglio il Surf Bar per l’aperitivo (guardate il sito vi prego) e una scenografica cena al fantastico Thai Sea.

E non sorprendetevi se noterete delle macchine fotografiche parcheggiate nella pausa caffè sui tavolini di adorabili baretti. Qui tutto cambia ogni minuto. Qualcuno dovrà pure immortalare questa vitalità culturale, no?

Certo, non è la Factory. Ma da una parte per fortuna (ho visto da poco il film sulla storia di Edie Sedgwick, musa di Andy Warhol, lasciata dallo stesso al suo tragico destino. Film consigliato).

8 comments:

パオロ said...

bel blog, complimenti... ottima grafica e post interessanti:)

Zen said...

Grazie mille Paolo-san!
Vieni spesso a trovarci.
A prestissimo!

Zen and the City :)

カズ ・クラ kazu.kura said...

Le foto che usi sono stupende. Ma le hai fatte tutte tu? Baci

Stefania Campanella said...

Paolo-san: grazie anche da parte mie, i vostri frequenti complimenti ci danno l'ispirazione per continuare.

Kazu: sì sono le foto del mio ultimo viaggio. Ogni volta che vado torno con almeno 200 scatti.

Stefania Campanella said...

http://www.newyorkesi.com/blogger-brooklyn.html#comment-41

SE VOLETE APPROFONDIRE L'ARGOMENTO ECCO UN LINK UTILISSIMO.

カズ ・クラ kazu.kura said...

Che carino il Surf Bar, ma ho fatto l'errore di cliccare anche sul sito del Sea... mi hai fatto venire una voglia indecente di Thai alle 9 di mattina!

stef orzan said...

ciao Stefania,
a leggere il tuo post sembrava di stare lì, un sogno ad occhi aperti, eh eh.
e grazie del link, poi provvedo altrettanto ;-)

Stefania Campanella said...

Stef: Grazie a te. Keep in touch.

Related Posts with Thumbnails