29 June, 2008

Le storie nascoste


Se una domenica mattina vi trovate nel Lower East Side, mettete Sunday Morning nel vostro I-pod e dirigervi verso Union Square. Questa piazza è il cuore di Manhattan. E respirate, respirate le storie che vi scorrono davanti.

Come quella raccontata da Fabio Volo in Italoamericano, che sta andando in onda in questi giorni su MTV. Il duetto con Ivo lo trovo pessimo, ma quando vuole Fabio sa essere davvero poetico. Ci parla del Green Market, le cui bancarelle vendono solo cose prodotte a Manhattan, dalle uova al miele (la puntata la trovate qui, dove Fabio assaggia il miele che gli offre direttamente un’ape).

So che esiste anche un ingegnere iracheno che produce vino sulla terrazza della sua casa in centro – sempre a Manhattan - con tanto di etichette personalizzate. Pare che sia anche buono (ecco qui il video su di lui).

Se siete a New York, di domenica come in qualunque altro giorno, guardate sempre oltre quello che vedete. La parte più intertessante di Manhattan è quella che nessuna guida potrà mai raccontare. Perché succede una volta sola. E se siete attenti, proprio davanti a voi.

Ora Sunday Morning è finita. Entriamo in zona “brunch”. Il classico è mettersi in fila per andare da Bubby, ma il mio consiglio è di entrare al grande supermercato della piazza, comprare succhi di frutta freschi e ciò che più vi piace e mangiare nel giardinetto in mezzo alla piazza (anche se il Wi-Fi non funziona sempre). Non si sa mai dovesse sfuggirvi qualche altra storia incredibile Made in Big Apple.

Brano consigliato (solo di domenica): Absolute Beginners di D. Bowie. Altrimenti Stand dei R.E.M.

5 comments:

カズ ・クラ kazu.kura said...

Scusa ma, dopo un post del genere, mi spieghi come faccio tra 2 giorni a premere publish? :D
Quella foto... mamma mia!
Mi hai fatto volare

(e se ti copio l'idea geniale dell'abbinamento musicale ai post?) ^^

Matteo 外人 said...

Wow.... NY e Tokyo.....le due città più affascinanti del pianeta.
Linko subito questo blog sul mio. ^^
Io sono stato 5 giorni a NY...mai preso un taxi o una metro. Ho camminato 8 ore al giorni per 5 giorni per respirare le strade di Manhattan ed è una cosa che tuttora mi fa venire i brividi quando ci penso.

Mi sa che metterò qualcosina anche sul mio blog a breve!

Bye bye!!

Stefania Campanella said...

By a piedi e' il Massimo

dragolino said...

Incantevole blog, diverrà prezioso leggerti e leggere Claudia che per un istante mi ha riportato fisicamente a Tokyo.
A presto
Marcello

カズ ・クラ kazu.kura said...

Traduzione del commento di Stefi:
"NY a piedi è il massimo"

:D

Per Marcello:
è bello sapere che qualcuno mi capisce ^^ Baci!

Related Posts with Thumbnails